Il massaggio drenante integrato

Cosa si intende per massaggio drenante?
In linea di massima per drenante si intende un tipo di massaggio che va ad agire e a stimolare il sistema linfatico, aiutando e favorendo l’eliminazione di scorie e tossine, con effetto sgonfiante. È la scelta migliore per chi ha problemi di micro-circolo e fragilità capillare, gambe gonfie comprese. Tre i trattamenti da me sperimentati, tutti diversi e tutti intesi a far comprendere che quando si parla di “massaggio drenante”, non ci si riferisce a un solo tipo di massaggio, ma a più tecniche: drenante integrato, linfodrenante totale e connettivale terapeutico.

Il massaggio Drenante Integrato associa e combina tra loro tecniche differenti che agiscono in maniera sinergica associate alle classiche manovre del massaggio tonificante e rassodante e del linfodrenaggio connettivale. Lo scopo? Migliorare la circolazione. Risultato? Gambe sgonfie e muscoli rilassati, anche nella parte alta del corpo.

Il Linfodrenante Totale è definito anche Drenaggio Linfatico di Vodder e coinvolge tutto il corpo (nuca, collo, petto, inguine, ginocchia e piedi) con manovre specifiche sulle stazioni linfatiche. I movimenti sono più leggeri rispetto al precedente: attraverso pressioni con dita e palmi delle mani, rotazioni e sfioramenti si facilita la fuoriuscita dei liquidi e delle tossine in eccesso.

Infine, il massaggio Connettivale Terapeutico si concentra sul tessuto connettivo, una sorta di collegamento e sostegno dei tessuti, favorendo il rilassamento dei muscoli. È indicato per combattere il dolore e in particolare le infiammazioni provocate dall’accumulo di tossine nell’organismo. Ovviamente stimola anche il drenaggio dei liquidi, favorisce la circolazione del sangue e linfatica nei tessuti.

Io amo utilizzare gli oli essenziali in tutti i miei trattamenti quindi vi suggerisco quelli più adatti per il drenaggio e il defaticamento:

Cipresso:

Conosciuto per le sue numerose proprietà, svolge un’azione espettorante, ed è utile per il sistema circolatorio e contro tosse e cellulite.

Vasocostrittore in uso esterno, è consigliato a chi ha problemi di circolazione, in caso di cellulite, a chi soffre di ritenzione idrica, emorroidi, varici e fragilità capillare, contrasta la formazione di edemi e cura ematomi; e antireumatico consigliato in caso di reumatismi e dolori articolari.

Finocchio:

Digestivo, l’azione principale del finocchio si esplica sull’apparato gastro-intestinale, utile per il trattamento di problemi digestivi, gonfiori, eruttazioni, colon spastico, stipsi. L’olio essenziale in un olio vettore può essere massaggiato sull’addome per favorire le funzioni epigastriche. Esplica un’azione coleretica, favorendo la produzione di bile.

Diuretico, indicato per la ritenzione idrica, svolge un’azione decongestionante del sistema linfatico. Ottimo da utilizzare nei

Pompelmo:

Tonificante muscolare, se massaggiato, prima di compiere attività fisica, aiuta preparare i muscoli allo sforzo; se utilizzato dopo lo sport, aiuta a distendersi e a rilassarli. Questa azione defaticante è particolarmente utile anche in presenza di dolori muscolari.

Dimagrante, se diluito in un olio vegetale, svolge un’azione drenante e insieme brucia grassi, in quanto stimola la circolazione linfatica e scioglie gli accumuli di adiposità localizzata (sia grasso bianco che bruno), rassodando i tessuti. Per questo motivo si trova spesso negli oli da massaggio contro la cellulite e ritenzione idrica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...