Pulizia dell’intestino

COME E PERCHE’ RIPULIRE L’INTESTINO CAMBIERA’ LA TUA VITA

Potete scegliere la dieta che volete o abbracciare la medicina che vi risuona di più, ma tutti sono d’accordo all’unanimità che la salute nasce e si mantiene nell’intestino. Il 70% del sistema immunitario, il sistema nervoso enterico, il sistema di assimilazione e distribuzione dei nutrienti, il sistema di rimozione degli scarti: tutto questo risiede nell’intestino.

Nell’antichità la cura dell’intestino era alla base dell’igiene della persona e tutte le terapie alternative per le malattie gravi richiedono come requisito primario ed essenziale la pulizia del colon.

Le cause che danneggiano l’intestino sono:

  • Antibiotici danneggiano la flora intestinale;
  • Alimentazione a base di farinacei che crea una colla nell’intestino, il muco che intasa il sistema e diventa l’ambiente ideale per la proliferazione di germi patogeni;
  • Alimentazione a base di zuccheri raffinati che acidifica il PH e danneggia la flora intestinale nutrendo i germi patogeni a scapito di quelli benefici;
  • Errata masticazione, combinazioni alimentari errate, intolleranze alimentari creano pezzi di cibo non digerito nell’intestino che se non vengono espulsi subito (come accade normalmente in un intestino intasato e deformato) vanno in fermentazione (residui vegetali) e putrefazione (residui animali) aumentano la temperatura dell’intestino creando la cosiddetta “febbre intestinale” che irrita la mucosa, attrae sangue e linfa che quindi assorbono le tossine prodotte e l’infiammazione si estende ad altre parti del corpo ad esempio la comune sinusite;
  • Stress e traumi (soprattutto nell’infanzia) contraggono l’intestino, danneggiano l’equilibrio ormonale e immunitario con effetto a cascata su tutto l’intestino.
  • Le conseguenze sono:
  • Insorgenza di malattie più o meno gravi;
  • Difficoltà a digerire con tutte le patologie connesse (stitichezza, disbiosi, alitosi, emorroidi, diverticolosi, infezioni, Candida Albicans, diarrea, ecc.)
  • Deformazione delle pareti del colon e creazione di una incrostazione simile ad intonaco dove i parassiti, funghi e batteri nocivi possono proliferare;
  • Parassiti, funghi e batteri presenti nell’intestino possono produrregrandi quantità di materiale tossico(metanolo, propanolo, butanolo, ammoniaca, metano, scatolo, putrescina., cadaverina, indolo, ecc.). Normalmente tali sostanze vengono eliminate, ma in condizioni di alterato equilibrio, si possono avere importanti fenomeni di riassorbimento e quindi di intossicazione.
  • I nutrienti non possono venire assimilati;
  • Febbre intestinale;
  • Enorme effetto sulla psiche dato che le tossine assimilate raggiungono il cervello e disturbano la funzionalità endocrina;
  • Enorme effetto sull’umore dato che l’intestino è il luogo principale dove viene prodotta la serotonina che è appunto l’ormone del buon umore, ed inoltre la flora batterica è connessa allo stato emotivo.

Detox 30 DAYs

Un’evacuazione quotidiana spesso non è sufficiente per eliminare tutte le scorie che si accumulano nel colon. Quando si intraprendono le tecniche di disintossicazione intestinale lo si può notare personalmente: si eliminano grandi quantitativi di detriti che intossicavano il corpo.

È la tossiemia intestinale: tanti ne soffrono senza saperlo.
Ma che cos’è la tossiemia intestinale?

Il termine “tossiemia” indica un eccesso di tossine nell’organismo. Le tossine circolano nel sangue e nella linfa, per depositarsi nei tessuti, negli organi, nelle cellule, facendo ammalare il corpo.
Questo concetto è fondamentale in Naturopatia: quando l’organismo viene disintossicato e alleviato dal carico tossiemico la salute migliora da subito!
L’eccesso di tossine infatti indebolisce gli organi, le funzioni del corpo e influisce negativamente a livello fisico e anche a psichico.
Il nostro corpo, infatti, è come la nostra casa: i rifiuti vanno eliminati regolarmente e completamente, per vivere in un ambiente salubre.

Sei intossicato?
Scoprilo

Ci sono dei segni che segnalano uno stato di intossicazione. Ecco quelli più importanti.

  • Bocca impastata, asciutta
  • Lingua patinata
  • Naso chiuso o necessità di soffiarsi spesso il naso
  • Necessità di tossire spesso
  • Palpebre gonfie, occhiaie, occhi arrossati
  • Alito pesante
  • Sudorazione acida
  • Feci maleodoranti
  • Disturbi digestivi
  • Problemi ginecologici, per esempio leucorrea e candida
  • Disturbi epatici
  • Problemi dermatologici
  • Dolori di vario tipo e stati infiammatori
  • Problemi prostatici
  • Emicrania e stanchezza

Sintomi psichici di intossicazione

  • Impressione di essere annebbiati
  • Poca lucidità mentale
  • Carenza di memoria
  • Cattivo umore
  • Mancanza di concentrazione
  • Umore oscillante

Alcuni sintomi di intossicazione, per esempio la lingua patinata e l’alito pesante, sono più visibili al mattino, al risveglio: durante la notte infatti, quando il corpo non è impegnato in altre attività, utilizza le sue energie per liberarsi dall’eccesso di scorie e ritornare alla salute.
Il fatto che la tossiemia sia una delle cause principali di malattia lo si può verificare dal fatto che, iniziando una disintossicazione, moltissimi sintomi sgradevoli scompaiono in breve tempo.

I benefici della disintossicazione intestinale

Quando si intraprende la disintossicazione intestinale i benefici sono quindi numerosissimi. L’organismo si libera dalle scorie e dalle tossine che lo affaticano e molte malattie migliorano: il corpo, una volta liberato dai sovraccarichi, ritorna in salute.

SCOPRI DI PIÙ ISCRIVITI AL GRUPPO FB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...